Forse hai già avuto la carie, ma sapevi esattamente il momento del suo sviluppo? Ci hanno sempre avvertito di non mangiare dolci, ma le caramelle sono davvero il principale colpevole? Perché qualcuno ha avuto la carie e qualcuno mai nella sua vita?

La carie è una delle malattie più comuni del dente di oggi. Rari sono quelli che non hanno avuto la carie sui loro denti almeno una volta nella vita. Questa malattia di denti è comune per i bambini e gli adulti ed è causato da numerosi fattori. Tutto inizia con il cibo che consumiamo, la regolarità dell’igiene orale e la visita del dentista, che se ignoriamo, può portare alla creazione di questo aspetto sgradevole sui denti.

Il processo di sviluppo della carie

Il consumo giornaliero del cibo, i batteri insieme alla saliva accumulano particelle di cibo sulla superficie del dente sotto forma della placca. Lo sviluppo della carie è condizionato dal cibo dolce e appiccicoso, che interagisce con i batteri nella bocca come reazione alla produzione di acido che attacca lo smalto (superficie esterna del dente). L’acido che si forma, a contatto con i denti, distrugge gradualmente la placca e lo smalto dentale, creando una carie a lungo termine che causa la carie nei denti.

La carie attacca lo smalto dentale e, se non viene rimosso all’inizio, inizia a distruggere l’interno del dente che viene gradualmente danneggiato, e quindi procede ulteriormente.

La rimozione tempestiva della carie è estremamente importante e può prevenire gravi danni ai denti causati da carie come la carie dei nervi e radice dei denti. Non appena viene rimosso, interromperà la sua diffusione verso gli strati più profondi del dente.

Fino da piccoli impariamo che non possiamo mangiare troppe caramelle perché è dannoso per i nostri denti, ma questo non è l’unico alimento che fa emergere la carie. Alcuni carboidrati sono coinvolti nella formazione di acido dannoso per i denti quando digeriti; cibi dolci come torte e succhi, salatini, cracker, patatine, cereali e banane.

Come saprai che hai la carie?

I sintomi più comuni che indicano la possibilità di carie sono la sensibilità dei denti al caldo e al freddo, nonché ai cibi dolci. Tuttavia, all’inizio del suo sviluppo, il paziente non ha sintomi che può sentire.

La prevenzione di questa malattia dei denti comporta la pratica quotidiana dell’igiene orale, che prevede il corretto spazzolamento dei denti con dentifricio, spazzolino da denti appropriato e l’uso del filo interdentale o spazzolini interdentali che consentono la rimozione delle particelle di cibo accumulate tra i denti. Ovviamente questa è una visita regolare dal tuo dentista.

La carie può essere curata solo dal tuo dentista che rimuoverà la parte mancante del dente e curarla con uno stucco dentale noto come sigillo. Per il dolore non ti devi preoccupare, l’anestesia somministrata durante questa procedura rimuoverà il tuo disagio e ti permetterà di rilassarti nella nostra poltrona odontoiatrica!