Malgrado la tecnologia moderna stomatologica che dovrebbe essere indolore, un gran numero di pazienti evita qualsiasi intervento stomatologico per paura del dolore.

Oggi è possibile eliminare la paura durante l’intervento stomatologico con procedure di anestesia o sedazione dentale cosciente.

 

Che cos’è l’anestesia?

L’anestesia è uno stato di insensibilità temporanea al dolore – utilizzata in medicina dentale per bloccare temporaneamente i nervi del sistema nervoso impedendo il senso di dolore all’interno della cavità orale nel corso dell’intervento.

Spesso i pazienti credono che l’anestesia sia solo un farmaco universale applicato in ogni situazione quando è necessario eliminare temporaneamente il dolore e la sensibilita’. In realtà, si tratta di diversi farmaci che permettono una visita più rilassata e piacevole dal dottore di medicina dentale.
Alcuni farmaci hanno il compito di controllare il senso di dolore, alcuni vi aiutano a sentirvi più rilassati mentre altri vi conducono in uno stato di “sonno profondo”, più frequentemente usato in interventi dentali più grandi. L’anestesia aiuta sia il paziente che il medico di medicina dentale – impedisce ai pazienti di sentire dolore, mentre garantisce ai medici che il paziente resterà calmo nel corso di tutto l’intervento.

 

Quali tipi di anestesia vengono usati nel nostro Centro?

In Orto-nova usiamo l’anestesia locale e una combinazione tra anestesia locale e sedazione dentale, chiamata anche sedazione cosciente (conscious sedation) perché il paziente rimane rilassato, sveglio e parzialmente amnesico dopo l’intervento.

L’anestesia locale utilizza un anestetico locale in un’area precisa della cavità orale per prevenire il dolore durante l’intervento dentale. L’anestetico locale blocca temporaneamente i nervi responsabili per la trasmissione del dolore.

L’uso dell’anestesia locale in medicina dentale è molto ampio – viene utilizzato in una varietà di interventi come la cura della cavità o malattie gengivali.

La sedazione dentale utilizza farmaci intravenosi (sedazione moderata) o l’inalazione di gas (sedazione minima) che danno individualmente l’impressione che il tempo sia passato rapidamente. Il paziente non è a conoscenza di quanto tempo è trascorso.

Quale tipo di sedazione verrà utilizzata dipende dal tipo di intervento dentale. Il monitoraggio della pressione, del battito cardiaco e della saturazione del sangue sono una parte obbligatoria della tecnica di sedazione. Essa rappresenta la prima opzione per i pazienti che desiderano essere inconsapevoli del dolore e del disagio che sentono altrimenti.

 

L’anestesia è sicura?

I dottori di medicina dentale dappertutto nel mondo utilizzano quotidianamente le tecniche summenzionate in modo da eliminare la sensazione di disagio e paura nei pazienti.
Tuttavia, la somministrazione di qualsiasi farmaco implica un certo rischio. In generale, complicazioni serie sono molto rare, anche in pazienti di salute cagionevole.

 

Chi monitora il paziente durante la sedazione dentale?

Dato che la sicurezza del paziente è per noi sempre al primo posto, tutte le procedure dentistiche che comportano la sedazione dentale sono attentamente monitorate da uno specialista in anestesiologia e rianimazione. Lo specialista in anestesiologia e rianimazione valuta anche se il paziente è completamente sveglio alla fine dell’intervento e se le funzioni vitali sono stabili.

Il tipo di anestesia che sceglierete dipende esclusivamente da voi. In accordo con i nostri dottori di medicina dentale pianifichiamo un programma individuale per ogni paziente, considerando sia lo stato di salute generale del paziente, il tipo d’intervento necessario, come pure i desideri dei nostri pazienti.

Fissate un appuntamento senza timore

 

Richiedi un preventivo gratuito e ottieni uno sconto speciale

Compila il modulo per richiedere informazioni o prenotare una visita. Prenota la prima visita gratuita.

A quale trattamento sei interessato/a?
Richiesta generaleAll-on-4ImpiantiProtesiOrtodonziaMedicina estetica dentale
Inviaci la radiografia panoramica (ortopantomografia):